Torna alla Scheda

Nel cuore della Tuscia

Federica Bressan

Allora non conoscevo ancora il suo corpo. Non lo indovinavo sotto i vestiti. Anzi, preferivo stare a distanza. Non volevo che mi toccasse, che mi facesse il solletico, che mi... abituasse alla vicinanza, che poi si trasforma in un bacio. Mi divertivo come una pazza con lui, non volevo quei pensieri. Non immaginavo quello che sarebbe successo dopo. Però in un certo senso stava già succedendo: mi stava entrando dell’anima, cambiando la mia storia.

La formattazione di questa pagina è a cura dell'Artista dell'Opera