Memorie della casa terrana

Nome Autore

Numero Like

ADBLOGO_PREVIEW.jpg

Testo mi piace

Le opere possono essere votate solo dai membri registrati di Artisti di Borgo.
Clicca qui per registrarti

Il tuo utente risulta bloccato.
Contattaci per informazioni.

Segui il Borgo

Info

A Leontinoi, la piccola città, e tra i suoi ventidue campanili si trova la vecchia casa terrana che dalla collina sfrangiata del Piano della Fiera si affaccia sulla vallata appena socchiusa di San Paolo. Lì si svolge la saga delle famiglie Alessi, Guzzardi e Mazzara, sullo sfondo della Sicilia del ‘600: tra l’eruzione dell’Etna del 1669 e il terrificante terremoto del 1693. La catastrofe che annienterà quel mondo fa da substrato alla storia sin dall’inizio, quando, portata in groppa dal drago che dorme sempre sotto i fondali marini, arriva un’altra volta quella solita scossa che viene dal mare tra i banchi di sabbia e le scogliere e ha il potere di fare cadere i calcinacci e molti frutti dolci, e scuote dalle fondamenta anche i ricordi. Enrichetta e Lucrezia Alessi, figlie di don Saverio e donna Peppina, sono gemelle del tutto uguali, a cominciare dagli occhi gialli da gatta, e pur diverse. Enrichetta, tranquilla nei suoi occhi socchiusi e nelle sue ossa lunghe e sode, muove in giro la vita che sa di minuscoli fiori gialli e i fianchi colmi che odorano di paglia marina. Ha la magica dote di interagire con i fantasmi degli antenati che le trasmettono le loro esperienze; Lucrezia, la primogenita, è marchiata dal rifiuto di suo padre che l’ha accettata con scontentezza senza mai nasconderglielo perché voleva un maschio. Con tutti gli altri personaggi di contorno la vita della piccola città si svolge serena fino alla catastrofe ce, col terribile terremoto del 1693 annienterà quel mondo, che non sopravviverebbe se Jacopo, il figlio di Enrichetta, non avesse l'intuizione che per conservare i ricordi è necessario che qualcuno racconti, e così profetizza che, magari dopo qualche secolo, uno dei suoi pronipoti si farà prendere dalla fantasia e con le parole che si aprono nel vento, comincerà a raccontare le storie della piccola città e della vecchia casa terrana.

Non seguire più il Borgo

Gallery

Gallery

Altre Informazioni

In città
POIADB.jpg
0
Facebook.jpg
Linkedin.jpg
Instagram.jpg
logo youtube.jpg

Premi Mostre e Concorsi

Visita i Premi, le Mostre e i Concorsi a cui l'opera ha partecipato o sta partecipando.

Sostieni l'opera attraverso il tuo voto.

Titolo

Descrizione

Concluso

Puoi ancota votare

Risultato

Periodo