top of page

Olivacci tra i racconti del Premio Letterario il Borgo Italiano 2023 con Pasqualina Tedesco

di

Premio Letterario il Borgo Italiano

Premio Letterario il Borgo Italiano

Letture

Olivacci tra i racconti del Premio Letterario il Borgo Italiano 2023 con Pasqualina Tedesco

Olivacci partecipa al Premio Letterario il Borgo Italiano 2023 edizione Borgo di La Martella attraverso la sezione Racconto Inedito grazie a un'opera di Pasqualina Tedesco , dal titolo "Olivacci - Un Borgo da scoprire".
Olivacci è una frazione del comune italiano di Alto Reno Terme , nella città metropolitana di Bologna , in Emilia-Romagna .
Situata sulla sponda sinistra del Reno lungo la cosiddetta Traversa di Pracchia, a 620 m s.l.m., si trova in una vallata boscosa tra le località di Biagioni e Pracchia.
Il borgo di Olivacci nacque nel XVI secolo, fondato dai fratelli Francesco, Giuseppe e Antonio Mori, che vi si stabilirono in fuga da Roma al tempo di papa Sisto V , e per questo lo si ritrova citato nei documenti parrocchiali come Villa Mori .
Oltre agli antichi edifici in sasso ancora conservati, uno dei quali reca la data 1587, vanta la presenza di un oratorio intitolato a San Matteo con torre campanaria, edificato per volontà di Matteo Taruffi nel 1704, come scritto in approssimativo latino su una lastra in arenaria apposta sulla facciata («D.O.M./HANC FECIT PRO DEVOTIONEM SU/MATTEUS DE TARUFIS PRO SIBI ET HERE SUIS/A.D.
MDCCIV»).
L'Oratorio è stato oggetto di restauro tra il 2020 e il 2022, tramite la promozione di eventi culturali per raccolta fondi dell'associazione culturale "Olivacci e dintorni" e la Parrocchia Molino del Pallone, con il benestare della Soprintendenza per i Beni Culturali di Bologna e inaugurato il 17 settembre 2022.
Lungo la strada via dei Biagioni, che costituiva la strada principale prima della costruzione della traversa di Pracchia, si trova un vecchio lavatoio pubblico , la cui costruzione è risalente al 1879, che prendeva le sue acque dall'adiacente fosso della Fontana, risorsa utilizzata frequentemente dalla popolazione.
I lavori di ripristino del manufatto vennero iniziati nel 2016 e conclusi con l'inaugurazione dell'8 settembre 2018, a cura dell'associazione culturale "Olivacci e dintorni" e dell'amministrazione comunale di Alto Reno Terme.
Al km 10 della traversa di Pracchia sottostante al borgo, si trova un cippo in ricordo del partigiano Lodovico Venturi , caduto durante uno scontro a fuoco.

Sito web del Comune: https://www.comune.altorenoterme.bo.it/servizi/notizie/notizie_homepage.aspx Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Olivacci , Pasqualina Tedesco Foto: Pasqualina Tedesco Visita la pagina su Artisti di Borgo Cerca un artista, scopri un borgo Pagina del borgo #Edizione2023 #AltoRenoTerme #Tedesco #Bologna #EmiliaRomagna

bottom of page